Federico Sala nuovo comandante del Corpo civici pompieri

Federico Sala nuovo comandante del Corpo civici pompieri - Corpo civici pompieri Lugano

Il Municipio di Lugano ha nominato il nuovo comandante del Corpo pompieri
cittadino, si tratta di Federico Sala, classe 1972, già vice comandante del
Corpo dall’agosto del 2018. Entrerà in carica il 1. gennaio 2020 sostituendo
l’attuale comandante tenente colonnello Mauro Gianinazzi che andrà in
pensione.


Federico Sala - coniugato con Claudia e padre di Amélie e Nicolò - è il nuovo
comandante del Corpo Civici Pompieri Lugano. Nato e cresciuto a Mendrisio,
domiciliato a Vaglio, Sala ha militato nel Corpo Civici Pompieri del Magnifico Borgo dal
1995 al 2003 quale milite volontario, conseguendo il grado di aiutante. Nel gennaio
del 2004 è stato arruolato nei ranghi del Corpo Civici Pompieri Lugano come pompiere
volontario e nel corso dello stesso anno è entrato nei ranghi della Città di Lugano,
presso il Dicastero Sicurezza e spazi urbani - Divisione Pompieri - con la nomina a
pompiere professionista con brevetto federale. Nel mese di agosto dello scorso anno è
stato nominato vice comandante del Corpo con il grado di maggiore. Nel corso della
sua carriera Sala ha ricoperto diversi ruoli e garantito una formazione adeguata alle
esigenze operative, alla tecnica e alla tattica d’intervento: capo Intervento; membro
dello Stato Maggiore del Corpo; responsabile del settore istruzione e della formazione
per autisti-macchinisti e piloti natante; responsabile nel contesto chimico; capo
sezione mini pompieri. Sala è attivo anche a livello cantonale e federale nel ruolo di
formatore, vice comandante e comandante di corsi organizzati dalla Federazione
Cantonale Ticinese dei Corpi Pompieri, dalla Federazione Svizzera dei Pompieri e dalla
Coordinazione Svizzera dei Pompieri.


Per quanto attiene alle sue esperienze professionali, da sottolineare il periodo
trascorso in seno all’Ente di Protezione Civile del Mendrisiotto con la funzione di
responsabile manutenzione impianti e materiale (periodo nel quale si è diplomato alla
Scuola svizzera per istruttori professionisti della protezione civile), la collaborazione in
veste di istruttore a tempo pieno del Consorzio Protezione Civile Regione di Lugano
Città e l’importante ruolo di esperto d’esami alla Scuola Pompieri Professionisti latina
di Ginevra.


Dal 1. gennaio 2020, con la sua nuova funzione di comandante, Federico Sala verrà
promosso al grado di tenente colonnello e condurrà il Corpo Civici Pompieri Lugano
nell’organizzazione delle relative attività in base a leggi, norme e disposizioni
comunali, cantonali e federali, sostituendo il comandante uscente Mauro Gianinazzi.
Al cdt Gianinazzi, che ha guidato esemplarmente il Corpo Civici Pompieri per quindici
anni, professionalizzandolo e facendolo evolvere in funzione delle nuove esigenze date
dalla trasformazione della città, il Municipio esprime un sentito ringraziamento.

Il TCS Luganese omaggia il Corpo dei civici Pompieri di Lugano

Il TCS Luganese omaggia il Corpo dei civici Pompieri di Lugano - Corpo civici pompieri Lugano

Il Gruppo del Luganese del Touring Club Svizzero sostiene i Pompieri della Città di Lugano donando un veicolo atto ad intervenire in caso di incendio in zone boschive o all’interno dei nuclei non accessibili ad altri automezzi in dotazione. Un dono utile e necessario per la popolazione del Luganese.

 

Lunedì 16 settembre al Centro TCS di Rivera è stato presentato il veicolo che sostituirà il suo predecessore, entrato in servizio nel luglio del 2003, dopo aver percorso 10'000 km. Nei 16 anni della sua carriera è stato impiegato in 300 incendi.

Alla presenza del vice Sindaco della Città di Lugano e capo dicastero Pompieri On. Michele Bertini, del presidente del Gruppo del Luganese del TCS avv. Fabio Stampanoni, del comandante dei Pompieri ten col Mauro Gianinazzi e il responsabile per la tematica degli incendi boschivi della Sezione forestale del Dipartimento del Territorio Ing. Aron Ghiringhelli, si è inaugurato il nuovo automezzo, un Toyota Hilux 2.4D-4D 4x4 linea Luna, allestito con attrezzature che permetteranno di intervenire in modo efficace in zone non raggiungibili con grandi mezzi. Con 500 metri di tubi, 1 vasca rigida da 3600 litri, 2 sacchi da 600 litri elitrasportabili, 2 pompe, un sistema d’illuminazione aumentato oltre che un nutrito arsenale di attrezzi, ha potenzialità elevate nella lotta contro il fuoco.

L’investimento totale è stato di CHF 110'00.- dei quali CHF 50'000.- a carico del TCS per l'acquisto del veicolo e CHF 60'000.- a carico della città di Lugano per l'allestimento della sovrastruttura e del materiale d'intervento.

 

Avv. Fabio Stampanoni: – Il TCS Gruppo del Luganese insiste da molto tempo sull’importanza di una stretta collaborazione con le Autorità locali, in particolare con coloro che si occupano di mobilità e sicurezza. Da sempre questa interazione è corrisposta: ancora di recente il nostro Club ha avuto modo di essere ospite della Polizia Cittadina e, lo scorso anno, lo è stato del Corpo Civici Pompieri della Città di Lugano.
Proprio con quest’ultimo la nostra collaborazione dura da alcuni decenni, nel cui solco, lo scorso anno, siamo stati interpellati per eventualmente contribuire all’acquisto di un furgone specialmente attrezzato per gli interventi nelle zone boschive del comprensorio luganese. Tale nuovo mezzo d’intervento andrà a sostituire quello già finanziato, SEDICI anni prima, sempre dal TCS Gruppo del Luganese.

Il Comitato, prima, e l’Assemblea dei soci del TCS Gruppo del  Luganese, poi, hanno, senza esitazione alcuna, immediatamente appoggiato la richiesta, accogliendola all’unanimità con grande entusiasmo. Certi del buon uso che il Corpo Civici Pompieri ne farà, è sembrato giusto confermare ancora una volta che il TCS e per esso il Gruppo del Luganese, è sempre pronto a sostenere, con aiuti concreti, anche chi, tramite una mobilità efficiente e sicura, opera quotidianamente al servizio della Comunità.